La datazione dei documenti antichi

Condividi:
(Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2018)

Perché le date dei documenti antichi sono sempre diverse?

La datazione dei documenti antichi ha molta importanza per poter collocare cronologicamente i fatti scaturenti dagli stessi. I vari popoli succedutisi in Sicilia nelle varie epoche hanno adottato datazioni e stili diversi. Qui cercherò di darti un riassunto utile per la memorizzazione e lo studio ragionato:

  • Nei documenti in lingua araba l’anno è espresso secondo l’era maomettana, con inizio il 16 luglio 622.
  • Nei documenti in lingua greca l’anno è espresso secondo l’era bizantina, con inizio dal 5508 a.C. (ab origine mundi). L’anno bizantino comincia il 1 settembre, quindi per correzione rispetto alla nostra datazione bisogna togliere 5508 agli anni espressi in data precedente al primo settembre e 5509 agli anni espressi tra il 1 settembre e il 31 dicembre.
  • In tutti gli altri documenti si usa l’era cristiana, con differenze da cancelleria a cancelleria:
  • I normanni usarono lo stile della natività (25 dicembre) e quello dell’incarnazione fiorentina (25 marzo).
  • Costanza usò lo stile della natività. Federico II adottò entrambi gli stili.
  • Gli Angioini usarono la natività e gli Aragonesi l’incarnazione fiorentina.
  • Negli strumenti notarili si usava lo stile dell’incarnazione e della natività, ma dal ‘500 in poi prevalse l’incarnazione.
  • L’indizione adottata in Sicilia fu la greca (1 sett.-31 ago.).
  • Nei diplomi dei conti normanni non è costante l’uso del mese e del giorno, mentre lo sarà nei documenti (privilegi e mandati) datati fra il 1130 e il 1144. Dopo apparirà solo il mese.
  • Il computo dei giorni è fatto secondo il sistema romano (calende, none, idi).

I re del periodo normanno e svevo, distinti per data:

  • SOVRANI NORMANNI
  • Ruggero I conte fino al 1101
  • Adelasia reggente con Simone e Ruggero dal 1101 al 1105
  • Adelasia e Ruggero dal 1105 al 1113
  • Ruggero II conte dal 1112 al 1130
  • Ruggero II re dal 1130 al 1154
  • Guglielmo I dal 1154 al 1166
  • Margherita reggente con Guglielmo II dal 1166 al 1171
  • Guglielmo II dal 1171 al 1189
  • Tancredi dal 1189 al 1194
  • Guglielmo III e Sibilla reggente dal feb. 1194 al nov. 1194
  • CANCELLERIA SVEVA
  • Enrico VI 1194-1195, a volte insieme a Costanza
  • Costanza giugno 1195 al 1197
  • Enrico VI con Costanza aprile 1197 al 28 settembre 1197
  • Costanza da ottobre 1197 a maggio 1198
  • Costanza e Federico re dal 1198 al 1250
  • Federico re 1198-1250
  • Federico imperatore 1212-1250
  • Manfredi (vicario di Corrado I) 1250-1254
  • Manfredi re (1258-1266)

Scarica l’intero compendio gratuito di Diplomatica Siciliana tratto dal testo di Pietro Burgarella, Nozioni di Diplomatica Siciliana, ELS 1991.

Per accedere alla risorsa gratuita, registrati o effettua il Login cliccando qui.

Utile anche per gli studenti e gli studiosi di Archivistica e Diplomatica.


Condividi:

Articoli consigliati

Tasto destro disabilitato. Iscriviti per riabilitarlo e copiare i contenuti.